Galleria Borghese

La Villa Borghese Pinciana, oggi sede della Galleria Borghese, fu costruita per essere un museo, luogo di cultura, per l'esposizione di immagini esemplari dell'arte antica e moderna, per la musica, gli studi in una piccola biblioteca, ma anche per la contemplazione della natura (con rare piante e animali), dei campioni di fossili e infine della tecnologia moderna di allora (ad esempio automi, specchi, lenti bizzarre e orologi particolari), i pregi della sua architettura sono attribuibili a Flaminio Ponzio, architetto di fiducia del Papa e del Cardinale.

Dalla Villa si amministrava un'azienda agricola con vigne, orti, caccia, stalle, rimesse, piccionaie nelle torri (di cui sono ancora visibili gli accessi), un'uccelliera grande, una riserva del ghiaccio, la grotta del vino e perfino la cultura del baco da seta. Le piante più rare, importate dall'Olanda o dalle Nuove Indie, e un giardino zoologico completavano il Teatro dell'Universo voluto dal cardinale Scipione.

La ricca collezione Borghese consta di sculture, bassorilievi e mosaici antichi, nonché dipinti e sculture dal XV al XVIII secolo. La raccolta, costituita inizialmente dal cardinale Scipione Borghese all'inizio del XVII secolo, conserva capolavori di Antonello da Messina, Giovanni Bellini, Raffaello, Tiziano, Correggio, Caravaggio e splendide sculture di Gian Lorenzo Bernini e del Canova.
Il nucleo più importante delle sculture e delle pitture nella Galleria Borghese risale al collezionismo del cardinale Scipione (1579-1633), figlio di Ortensia Borghese, sorella del Papa Paolo V, e di Francesco Caffarelli, ma gli eventi dei tre secoli successivi, tra perdite e acquisti, hanno lasciato notevoli tracce. L'attenzione del cardinale Scipione era rivolta a tutte le espressioni di arte antica, rinascimentale e contemporanea, atte a rievocare una nuova età dell'oro. Non particolarmente interessato all'arte medioevale, ricercò invece, con passione, la scultura antica. Ma l'ambizione del cardinale favorì la creazione di nuove sculture e soprattutto di gruppi marmorei che fossero messi a confronto con le opere antiche.
Il ritratto di Paolina Bonaparte Borghese, eseguito dal Canova tra il 1805 e il 1808, è presente nella Villa dal 1838. Nel 1807 Camillo Borghese vende a Napoleone 154 statue, 160 busti, 170 bassorilievi, 30 colonne e vari vasi che costituiscono il fondo Borghese del Louvre. Ma già nel terzo decennio dell'Ottocento le gravi lacune sembrano colmate con nuovi materiali provenienti da recenti scavi archeologici e con opere recuperate dalle cantine e da varie altre dimore borghesiane. La collezione dei dipinti era notevole.

Nel 1607 il Papa aveva fatto assegnare a Scipione 107 dipinti confiscati al pittore Giuseppe Cesari, detto il Cavalier d'Arpino. Dell'anno successivo fu l'asportazione clandestina dalla cappella Baglioni nella chiesa di S.Francesco a Perugia e il trasporto a Roma della Deposizione di Raffaello, assegnata al cardinale Scipione.

Nel 1682 confluisce parte dell'eredità di Olimpia Aldobrandini, che includeva opere della collezione del cardinale Salviati e di Lucrezia d'Este, nella collezione Borghese. Nel 1827 Camillo Borghese acquistò a Parigi l'importante Danae del Correggio.

Info

  • P.zzale del Museo Borghese - 00197 ROMA
  • Da Martedì a Domenica dalle 9.00 alle 19.00
  • Per prenotare: +39 06 32810
  • Mail: info@tosc.it
  • Prenotazione del biglietto obbligatoria
  • WI-FI gratuito per i visitatori del Museo
  • Visualizza mappa

Opere

Orari

Orario di apertura (con accesso ogni due ore a partire dalle 9.00)

- Da Martedì a Domenica, dalle ore 9.00 alle 19.00 (ultimo ingresso alle 17.00)

Apertura serale del giovedì temporaneamente sospesa

Chiusura
- Lunedì
- 25 dicembre, 1 gennaio

Orari biglietteria:
- Da martedì a domenica: 8.30 - 18.30

 

I turni di visita sono di 2 ore per un massimo di 80 persone, nei seguenti orari:

  • 09.00-11.00
  • 11.00-13.00
  • 13.00-15.00
  • 15.00-17.00
  • 17.00-19.00

Biglietti

Intero € 15,00 (€ 13,00 + € 2,00 di prenotazione)

Gratuito € 2,00 (prenotazione obbligatoria inclusa la prima Domenica del mese)
- Cittadini dell'Unione Europea, sotto i 18 anni;
- Minori extracomunitari;
- Cittadini di Paesi non comunitari a "condizione di reciprocità" (i minori di 12 anni devono essere accompagnati);
- Interpreti Turistici dell'Unione Europea quando occorra la loro opera a fianco della guida, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;
- Personale del Ministero;
- Membri dell'I.C.O.M. (International Council of Museums);
- Gruppi o comitive di Studenti delle scuole pubbliche o private dell'Unione Europea, accompagnati dai loro insegnanti, previa prenotazione e nel contingente stabilito dal capo dell'istituto;
- Allievi dei corsi di alta formazione delle Scuole del Ministero (Istituto Centrale per il Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico);
- Docenti e Studenti iscritti alle Accademie di Belle Arti o a corrispondenti Istituti dell'Unione Europea, mediante esibizione del certificato di iscrizione per l'anno accademico in corso;
- Docenti o Studenti dei corsi di Laurea, Laurea specialistica o Perfezionamento post-universitario e Dottorati di ricerca delle seguenti facoltà: Architettura, Conservazione dei Beni Culturali, Scienze della Formazione o Lettere e Filosofia con indirizzo Archeologico o Storico-Artistico. Le medesime agevolazioni sono consentite a docenti e studenti di facoltà o corsi corrispondenti, istituiti negli Stati dell'Unione Europea. L'ingresso gratuito è consentito agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l'anno accademico in corso, ai docenti mediante esibizione di un idoneo documento;
- Docenti di Storia dell'Arte di istituti liceali, mediante esibizione di idoneo documento;
- Motivi di studio, ricerche attestate da Istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, nonché da organi del Ministero, ovvero per particolari e motivate esigenze i Capi degli Istituti possono consentire l'ingresso gratuito nelle sedi espositive di propria competenza e per periodi determinati a coloro che ne facciano richiesta;
- Personale docente della scuola di ruolo e con contratto a termine è consentito l'ingresso gratuito ai musei, alle aree e parchi archeologici ed ai complessi monumentali dello Stato;
- Dal 28 febbraio 2019 i giorni di gratuità nei musei e siti archeologici del Mibact aumentano da 12 a 20 per ogni anno solare. Il decreto del ministro Bonisoli prevede la conservazione delle prime domeniche di ogni mese da ottobre a marzo, una settimana di ingressi gratuiti che cambierà ogni anno, e che per il 2019 cadrà dal 5 al 10 marzo, e altre otto giornate a disposizione dei singoli direttori che potranno modularle come vorranno nell'arco dell'anno;
- Dal 28 febbraio 2019, per ogni giorno che non prevede gratuità ai giovani dai 18 ai 25 anni, il biglietto è di €2,00. Le medesime agevolazioni si applicano ai cittadini di Paesi non comunitari "a condizione di reciprocità";
- Operatori delle associazioni di volontariato che operano mediante convenzioni presso le sedi periferiche del Ministero;
- Ispettori e Conservatori onorari del Ministero;
- Militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale;
- Membri dell'I.C.C.R.O.M.

Sono esclusi dal pagamento della prenotazione di € 2,00 le seguenti categorie:
- Cittadini disabili UE e un loro accompagnatore;
- Guide turistiche dell'UE nell'esercizio della propria attività professionale mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;
- Giornalisti in regola con il pagamento delle quote associative, mediante esibizione di idoneo documento comprovante l'attività professionale svolta.

Le visite ai depositi sono temporaneamente sospese.
Per informazioni contattare il Servizio Educativo: ga_bor.servizioeducativo@beniculturali.it

LE VISITE GUIDATE SONO TEMPORANEAMENTE SOSPESE

Gruppi organizzati:
- I gruppi organizzati, accompagnati e/o con guida, propria o del Museo, dovranno prenotare con almeno 3 settimane di anticipo chiamando il numero +39 06 32810 oppure inviando una mail a info@tosc.it
Ciascun gruppo potrà essere costituito da un minimo di 7 fino a un massimo di 15 visitatori (oltre i ragazzi e le ragazze di età inferiore a 14 anni) e dovrà sostenere i seguenti costi: biglietto d'ingresso della propria categoria + € 2,00 di prenotazione obbligatoria + € 1,50 per il noleggio dell'auricolare / a persona + € 70 / a gruppo che verranno versati dal capogruppo.
Il capogruppo è tenuto a conservare il biglietto per tutta la durata della visita per eventuali controlli. Nel caso ne risulti sprovvisto, sarà invitato a regolarizzare la posizione del gruppo secondo le indicazioni fornite dal personale dedicato.
Al fine di garantire migliori condizioni di fruizione per tutti i visitatori, il numero di gruppi consentiti per turno di visita è limitato ed è obbligatorio il noleggio degli auricolari, presso il banco del servizio di audioguide, per il solo svolgimento della visita alla Galleria Borghese. Per la guida e l'accompagnatore l'auricolare è gratuito.
Ai gruppi è fatto assoluto divieto di acquistare i biglietti on-line.
Restano esclusi i gruppi scolastici.

Alle scuole verranno riservate le giornate di mercoledì e giovedì in due turni:
9,00 - 11,00 / 17,00 - 19,00 e priorità di prenotazione nei mesi a tariffa ridotta

Per le scuole il costo della visita è € 2,00 di prenotazione obbligatoria + € 1,00 per il noleggio obbligatorio dell'auricolare / a persona + € 60 per il costo della visita guidata, se richiesta / a gruppo.

Prenotazione gruppi scolastici:
- È necessario contattare il centro prenotazione per concordare giorno ed orario della visita e successivamente inviare una mail di conferma dell'opzione presa all'indirizzo info@tosc.it o via fax al numero 0689280003 entro 3 giorni dall'accordo.

Il biglietto non è rimborsabile. Non sono ammesse cancellazioni o cambi di biglietti emessi.

La Galleria e il Museo Borghese rientrano nel circuito Roma Pass 72 hours e Roma Pass 48 hours.
La prenotazione del biglietto è comunque obbligatoria chiamando il numero +39 068210, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 18,00 e sabato dalle 9,00 alle 13,00.

Il biglietto d'ingresso al Museo potrebbe subire aumenti rispetto a quanto pagato all'atto della prenotazione per l'apertura di una mostra temporanea. L'eventuale differenza di prezzo dovrà essere pagata in contanti al momento del ritiro del biglietto.

 

RADIOGUIDE

Il servizio delle radioguide è temporaneamente sospeso

I gruppi composti da almeno 4 persone, che seguono la spiegazione di una guida (professore/accompagnatore/storico dell'arte), devono dotarsi di appositi auricolari per lo svolgimento della visita. Gli apparecchi sono noleggiabili al costo di € 1,50 per persona, € 1,00 per la scuola, € 1,50 per i gruppi (per la guida e gli accompagnatori l'auricolare è gratis). L'eventuale utilizzo di apparecchi non noleggiati presso il Museo non deve interferire con le apparecchiature interne.

 

Audioguide

Il servizio delle audioguide è temporaneamente sospeso.

Visite guidate

Le visite guidate sono temporaneamente sospese.

Guardaroba

Il guardaroba è collocato temporaneamente all'esterno del Museo.
È obbligatorio depositare qualsiasi tipo di borsa, videocamera, ombrello, selfiestick, passeggino o altro tipo di ingombro valutato pericoloso dal personale di sorveglianza.
Non è previsto uno spazio per depositare valige o bagaglio ingombrante.

Bookshop

Il bookshop della Galleria è collocato all'esterno del Museo e temporaneamente chiuso.
Il negozio offre un'ampia selezione di guide del museo in più lingue, pubblicazioni d'arte, cataloghi, cartoline, poster, oggettistica ispirata alle collezioni della Galleria.

Orari di apertura:
- Da martedì a domenica: 8.30 - 19.30

Tel. +39 06 8557377

I nostri libri su Galleria Borghese.
Guida ufficiale in italiano, inglese, tedesco, francese, spagnolo e giapponese | Caravaggio a Roma - in Rome | Il ciclo dipinto della volte | A tu per tu con Raffaello | Complotto a Galleria Borghese in italiano, inglese | 10 Capolavori. Galleria Borghese in italiano, inglese, francese, russo | La raffinatezza e il lusso | Villa Borghese, l'Uccelliera, la Meridiana e i Giardini Segreti in italiano, inglese | Federico Zuccari | Paolo Veronese | La Dea Paolina | Bernini scultore. La nascita del Barocco in casa Borghese in italiano, inglese | Degustazioni d'arte in italiano, inglese, tedesco | Rembrandt alla Galleria Borghese.

Accessibiltà

Le persone disabili o con ridotte capacità motorie possono accedere al piano seminterrato e ritirare il biglietto attraverso un ingresso laterale, a destra della scalinata esterna posta in facciata. Per iniziare la visita bisogna uscire dall’edificio e recarsi all’ingresso sul retro, in Piazzale Scipione Borghese n. 5. Una volta entrati in Galleria è possibile accedere al secondo piano tramite l’ascensore che, per ragioni legate alla struttura antica dell’edificio, ha una capienza ridotta e non permette l’ingresso di sedie a rotelle di grandi dimensioni.
Ad ogni modo, a disposizione dei visitatori, sono presenti delle sedie a rotelle su tutti e tre i piani.

Pertanto, per rendere più agevole la visita e cercare di venire incontro a tutte le esigenze, consigliamo di contattarci al seguente numero +39 068413979.

Trasporti

- Bus n°: 5, 19, 52, 53, 63, 86, 88, 92, 95, 116, 204, 217, 231, 360,490, 491, 495, 630, 910, 926
- Metropolitana Linea A: fermata Spagna (seguire le indicazioni per Villa Borghese - Via Veneto)
- Taxi: chiedere di Galleria e Museo Borghese, entrata da Via Pinciana - Via dell' Uccelliera

È vietato

- fumare all'interno della Galleria
- mangiare all'interno delle sale

 

Rimborsi

Coloro che abbiano acquistato il biglietto per visitare il museo nei giorni compresi tra l’8 ed il 29 marzo e che non abbiano già presentato richiesta di rimborso, hanno tempo per presentarla fino al 12 giugno 2020 inviando all’indirizzo e-mail info@tosc.it il modulo allegato  debitamente compilato e allegando la mail di conferma della prenotazione originaria o la scansione dei biglietti.
Il rimborso avverrà tramite l’emissione di un voucher spendibile entro i 18 mesi successivi

 

Refunds

People who had purchased tickets to visit the museum from 8 to 29 March and who have not already submitted a refund request, have time to submit it until 12 June 2020 by sending to the email address info@tosc.it the attached form hereby duly completed and attaching the original booking confirmation email or ticket scan.
The refund will be made by issuing a voucher that can be spent within the following 18 months

Gebart SPA © All Rights Reserved - Partita IVA 03535681005