Villa Medici

Uno dei gioielli rinascimentali di Roma e attualmente sede dell’Accademia di Francia è Villa Medici.

Villa Medici sorge sulla cima di Trinità dei Monti e occupa una parte del Pincio, dove anticamente si trovavano gli horti Luculliani dal generale romano Lucio Lucinio Lucullo (115 – 57 a.c.). Durante il regno dell’imperatore Claudio venne fatto costruire un grande giardino terrazzato che dominava la collina. Qui, Messalina, moglie dell’imperatore, venne fatta assassinare e la leggenda vuole che il suo fantasma vaghi tra i giardini e le stanze della villa nelle notti di luna piena. Per secoli il terreno rimase abbandonato fino a che, nel 1564, il cardinale Giovanni Ricci da Montepulciano lo acquistò e iniziò un’opera di integrazione e ampliamento che comprendeva sia l’edificio che la vigna, affidando il progetto all’architetto Nanni di Baccio Bigio. A lui sono attribuiti la struttura a due piani con la loggia e la prima torre, le decorazioni delle sale, l’ingresso monumentale su Via di Porta Pinciana e la nascita della Salita di San Sebastianello. L’architetto morì nel 1568 e il cantiere continuò grazie a Giacomo della Porta, allievo di Michelangelo. Conseguentemente alla morte di Giovanni Ricci la villa fu acquistata dal più ricco e potente cardinale del momento, Ferdinando de’ Medici, il quale, volendola ingrandire, affidò un complesso progetto a Bartolomeo Ammannati. Ammannati modificò la parte centrale creando al di sotto della loggia un appartamento nobile, aggiunse poi un’altra torre e una seconda ala che fu destinata ad accogliere una galleria di statue antiche. Anche il parco venne rivoluzionato e fu creato un giardino all’italiana, colmo di essenze e animali rari, a fronte della facciata del palazzo ricco di busti, bassorilievi e statue antiche. Lontano dalla villa, sopra una delle antiche torri delle Mura Aureliane, vennero fatte affrescare da Jacopo Zucchi le volte di un piccolo padiglione che raffigurano grappoli, vegetali e animali. Nel 1587 Ferdinando de’ Medici fu chiamato alla successione del Granducato di Toscana, a causa della morte di suo fratello Francesco I, e la villa passò a suo figlio Carlo de’ Medici. Gli interventi furono limitati e il palazzo venne lentamente abbandonato e successivamente ereditato dalla famiglia Lorena. Tra il 1780 e il 1788 i Lorena trasferirono nei musei di Firenze parte della raccolta dei capolavori e cercano di vendere la villa cosicché, nel 1803, la Francia ne prese possesso e Napoleone decise di trasferire in quella sede l’Accademia di Francia. Furono intraprese numerose modifiche e progettate stanze e alloggi destinati ad ospitare scultori e pittori a completamento della la loro formazione artistica. In seguito l’Istituto di Francia e l’Accademia di Belle Arti organizzarono i Grand Prix di Roma, una speciale borsa di studio per studenti meritevoli. Ancora oggi l’Accademia accoglie ogni anno un gruppo di borsisti delle più svariate discipline artistiche.

Info

  • Viale della Trinità dei Monti, 1, 00187 Roma RM
  • Per prenotare: +39 06 32810
  • Mail: info@tosc.it
  • Mail: selene.turchetti@villamedici.it

Opere

Orari

Orario di apertura
- da Martedì a Domenica biglietteria aperta dalle ore 9.30 alle 19.00 se è in corso una mostra

Chiusura
- Lunedì - 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio

Per ragioni di sicurezza l’Accademia di Francia a Roma ha attivato un sistema di sicurezza rinforzato all’ingresso.

Biglietti

L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici si trova sulla collina del Pincio, nel cuore di Roma, vicino alla famosa Piazza di Spagna.

È circondata in parte dal parco di Villa Borghese e dal convento di Trinità dei Monti.

Visite Guidate:

Intero € 12,00

Ridotto €  6,00 (tariffa ridotta: Giovani con meno di 25 anni, studenti (dietro presentazione di un documento), persone con più di 60 anni, disoccupati (dietro presentazione di un documento), docenti di storia dell’arte, borsisti e membri delle altre accademie e istituti stranieri di Roma, possessori di Bibliocard, Carta Più la Feltrinelli, Metrebus card, Opera Card, Roma Pass, Romaeuropa Card, soci Fai) Touring club

Mostra:

Intero € 6,00 

Gratuito Mostra € 0,00

  • Minori di 18 anni

Gratuito Visite guidate € 0,00

  • Minori 11 anni

Visite guidate

Le visite storiche
Da martedì a domenica vengono organizzate le visite storiche (in italiano, francese e inglese), che mostrano i giardini e gli appartamenti, soffermandosi sugli aspetti storici, artistici e architettonici e ripercorrendo le vicende che hanno segnato Villa Medici e l’Accademia di Francia a Roma.

francese: 10.00, 11.00, 12.00, 14.00, 16.00
italiano: 12.00, 16.00
inglese: 11.00, 14.00, 15.30
Spagnolo: 12.00 (ogni mercoledì) 16.00 (ogni sabato)
Russo: 11.30(ogni mercoledì) 15.30 (ogni sabato)

Le visite archeologiche
Italiano: venerdì, Sabato e Domenica ore 15.00
Francese: solo il Sabato ore 15.00

Intitolato «l’Antichità nascosta”, questo nuovo percorso itinerario vi porterà alla scoperta dei luoghi nascosti e raramente accessibili della Villa, particolarmente legati al suo passato più remoto.

La domenica a Villa Medici 
La domenica a Villa Medici è una proposta che, attraverso due percorsi di visita, vuole aprire la Villa ad altri pubblici e far conoscere la storia e le attività dell’Accademia di Francia a Roma. La mattina è dedicata alle famiglie, con il percorso Piccoli esploratori a Villa Medici, mentre il pomeriggio il pubblico più interessato alla creazione artistica può partecipare al percorso I luoghi segreti della creatività.

La magia del Natale arriva a Villa Medici
Natale 2018 si sta avvicinando e Villa Medici si trasforma per l’occasione in una fiaba tutta da vivere. Niente verrà lasciato al caso: luci, suoni e colori si fonderanno insieme per creare un’atmosfera magica tutta da scoprire nei giardini della Villa. Una passeggiata con lanterne ci guiderà poi fino al laboratorio dove i bambini creeranno la loro decorazione di Natale.
Età consigliata: dai 4 agli 11 anni
Calendario visite con laboratorio:
• Sabato 8 dicembre 2018: 15h30 e 17h00
• Domenica 9 dicembre 2018: 15h30
• Sabato 22 dicembre 2018: 15h30 e 17h00
• Domenica 23 dicembre 2018: 15h30

Prenotazione obbligatoria visiteguidate@villamedici.it

Biglietto: 6 euro a partecipante

Visita privata 
Infine, la 
Promenade Médicis è una formula di visita privata esclusiva.
Per informazioni: michela.terreri@villamedici.it

Trasporti

In metro
Linea A, fermata Spagna; salire per la scalinata della Trinità dei Monti (anche con ascensore) o prendere via di San Sebastianello sino a viale Trinità dei Monti (livello stradale di Villa Borghese e Villa Medici).

In autobus
Minibus n° 117, fermata Trinità dei Monti.

In automobile
Pargheggio pubblico a tariffa oraria in strada, per i soli possessori del permesso per la zona a traffico limitato (ZTL). Un parcheggio a lunga sosta è accessibile da via Ludovisi (Parking Ludovisi, T. [+39] 06 4740633; tutti i giorni 5.30-01.30).

È vietato

- fumare all'interno dell’Accademia
- mangiare all'interno delle sale
- entrare nell’Accademia con carrozzine, animali, ombrelli, borse, marsupi, zaini o altri ingombri

Gebart SPA ©All Rights Reserved